Il perchè del mestiere di Allenatore

Il mestiere dell’allenatore è uno di quei lavori che sei disposto a fare solo per passione, è uno di quei lavori che ti portano volente o nolente al centro dell’attenzione, perchè devi prendere decisioni, a volte criticate ancor prima di essere messe in pratica, da persone che vedono solo dal di fuori un mondo complicato come quello del calcio. L’allenatore si assume molte responsabilità, soprattutto un allenatore che ha il compito di far crescere dei bambini in un ambiente a volte ostile e che già da bambini sottopone a piccole grandi pressioni.
L’allenatore è in primis un educatore, ha il dovere di far crescere i piccoli atleti seguendo i principi che sono alla base di qualsiasi attività sportiva, uno su tutti la lealtà. Si deve essere in grado di far apprendere cosa vuol dire far parte di una squadra, cosa vuol dire essere altruisti e solo in seguito passare al lato tecnico dello sport praticato. Questo processo li aiuta a crescere anche nel mondo reale, dove la vita li mette di fronte a grandi o piccole prove che si devono, in qualche modo, superare.

Vi proponiamo un piccolo pensiero di un grande bambino, un nostro atleta, che in un suo pensiero riassume il perchè NOI facciamo questo lavoro.

Un grazie al piccolo Filippo da parte di tutti gli allenatori e lo staff della OMC.
E un grazie anche ai genitori per averci concesso la possibilità di pubblicarlo.

Pensiero di Filippo